MUKBANG Il pericoloso fenomeno dei video “spazzatura” Internet

“L’uomo dipende da Internet e non usa più Internet”

foto Google

Navigando sui vari social presenti su internet, in molti hanno potuto constatare che sono stati caricati vari video dedicati alla cucina, ma anche video dedicati alle grandi abbuffate. È uno strano mondo questo! Si possono trovare in rete video graficamente confezionati molto bene, dove al centro dell’attenzione dello spettatore vi è una persona che si abbuffa e il cibo. Video che trasmettono grande solitudine, ove la persona che si ciba smodatamente è sola, che sembra quasi scontrarsi con il cibo e non cibarsi, il tutto fatto davanti ad una videocamera, dove raramente si intrattiene una conversazione con lo spettatore. Questo format ora di moda su internet è una costola dei vari format trasmessi in tv dedicati all’arte culinaria, ovviamente trasmessi in fascia oraria di pranzo o cena. Il fenomeno del mukbang si è originato paesi asiatici, prima in Corea del Sud per poi diffondersi nel Giappone, successivamente emulato negli Stati Uniti. La parola Mukbang, è composta dalle parole mangiare e trasmettere, quindi letteralmente mangiare in ripresa, ovvero mangiare davanti a una videocamera. In questi video possiamo osservare che anche la masticazione è un elemento importante del riprese, come le saltare il rumore del masticare, usando dei microfoni particolari, poche volte Fatti vedere allo spettatore. Questi particolari video inizialmente registrati in unica ripresa, fatti in modo da tenere compagnia allo spettatore. Nell’ultimo anno ci si è accorti che l’attenzione dello spettatore è diminuita, molti youtubers hanno deciso, in fase di post produzione, di accelerare la proiezione. Ad un’attenta analisi possiamo constatare che, sia lo youtubers o il tiktokers questo ultimi due anni mostrato dell’alimentazione e dell’attenzione; il fenomeno muckbang ha fatto altro che peggiorare la situazione in entrambi i casi. Ci si chiede, Perché alcune persone Fanno ciò? Molte persone in questi ultimi due anni di crisi pandemica hanno cominciato a lavorare poco guadagnare quasi nulla, scoperto che internet può essere una grande ed una grande fonte di guadagno. Realizzare questi video possono far guadagnare molti soldi. Voglio mettere all’attenzione ultimo caso particolare, che viene dall’Inghilterra. Una mamma di tre figli, con il suo poco lavoro non riusciva a far fare due pasti completi al giorno ai bambini. In questo ultimo anno ha deciso le potenzialità l opportunità che offrono i vari social. I suoi video, delle grandi abbuffate, ha avuto una grande popolarità, da poche centinaia di followers che aveva su TikTok ora ha 424 mila follower 14 milioni be like su Tik Tok è 27.000 followers su Instagram. Ci si chiede come ha fatto la signora? Presto detto; davanti alle telecamere intrattiene anche conversazione con i suoi Followers. In un’intervista la signora ha dichiarato ” mangio principalmente fast food come McDonald’s e KFC che di solito serve per sfamare la sua famiglia in una sola volta. Sono circa 3000 calorie a pasto sicuramente è dura prova per il corpo… “Mi è stato chiesto di mangiare tre grandi pizze in una sola seduta! Ho dovuto declinare Perché anche io ho un limite. Per un video personalizzato posso chiedere fino a 10 sterline a minuto sono solo il lunedì e il venerdì ma posso permettermi il lusso di prendere qualche giorno libero. Lo faccio quando ho bisogno di soldi, arrivo ad diecimila sterline al mese alcune persone nel settore ne guadagnano almeno 30.000”. Certamente a molti viene molto difficile comprendere tutto ciò. In molti pensano a tutti gli anni di studio persi sui libri, per poi svolgere lavori non in inerenti alla propria laurea, spesso mal pagati. Questa è la legge del Mercato del Lavoro, questo chiede e necessita ciò, tutto deve essere realizzato a discapito della comunità e del merito sul mercato del lavoro. Purtroppo al business di Facebook, Tiktok, Instagram, YouTube, nulla interessa della morale. Il mercato da tempo ha messo da parte la morale, nulla interessa della Salute delle persone, perché seguendo un Format come questo, mette ad alto rischio la salute esponendolo a serie malattie come il diabete, ipertensione, obesità e tante altre malattie ad esse correlate. L’ego della persona e il suo personale bisogno di far soldi subito sta rovinando la società. Inizialmente al format partecipavano molti ragazzi, purtroppo ora anche molti adulti e nei casi estremi anche intere famiglie. “L’uomo dipende da Internet e non sa più usare Internet”. E’ assodato che in casi estremi di molte ragazze, con problemi dall’alimentazione preesistenti, ora bulimia e anoressia ha un numero preoccupante, tale da essere divenuta una delle emergenze sanitarie mondiali. In vari video si vediamo ragazze che si abbuffano smodatamente, chiusa la telecamera molte di esse corrono bagno a vomitare, o ingrassano di molti chili in un anno. Negli Stati Uniti molte persone per ovviare a questa problematica, quella del sovrappeso, hanno deciso di confezionare i video, registrare più video in un solo giorno per poi in rete uno o due al giorno. È solo una falsa credenza. Molti credono che sia solo una moda, un modo per socializzare, ma pochi stanno sottovalutano gli effetti negativi del format, di cui ne raccoglieremo i frutti negativi fra qualche anno.

art. di Annamaria Niccoli

https://www.facebook.com/annamaria.niccoli.7

Pubblicità