Come viene interpretata la Shari’a in Afghanistan

Come viene interpretata la Sharia in Afghanistan (di Annamaria Niccoli)

La parola Sharia in arabo significa “sentiero, retta via“, che nella religione musulmana indica un insieme di concetti astratti che sono stata stati estrapolati dai principali Testi Sacri. La Sharia quindi non è un testo scritto, bensì una serie di principi etici e morale ad ampio raggio, che ogni Fedele musulmano deve rispettare, e sono regole immutabili. Questi Principi da soli Però non bastano è indicare la retta via, perché spesso guarda i casi specifici. La religione musulmana non contempla una autorità centrale ritenuta una diretta espressione di Dio, com’è nel caso della religione cristiana cattolica, il Papa; come per l’ebraismo il cristianesimo e l’Islam comunque hanno una credenza in un unico Dio e la sacralità della figura di Abramo. Tutte le principali scuole islamiche contemplano la sharia, che selezionano due fonti primarie: il Corano, cioè il libro di rivelazioni che il profeta Maometto avrebbe ricevuto da Dio nel VII secolo dopo Cristo, e la Sunna, cioè le azioni compiute da un Maometto e dei suoi primi seguaci; Azioni che sono state compiute in vita. Le fonti che fanno riferimento alla Sharia si limitano a pochi casi. Solo al 3% dei versetti del Corano presenta un vero contenuto giuridico le norme settori specifici, come quello della famiglia le successioni. I contenuti della Sharia possono essere divisi in due grandi gruppi: quelli che regolano il rapporto fra l’uomo e Dio, e quelli che regolano i rapporti fra uomini. Le prime 5 regole importanti, che sono ritenuti i pilastri dell’Islam, hanno a che fare con la Fede e la preghiera, sono: la professione della propria fede, la preghiera, l’elemosina, il digiuno nel mese Sacro (Ramadan) e il pellegrinaggio alla Mecca, cioè la città in Arabia Saudita in cui si ritiene sia nato Maometto. Fra le altre regole principali del buon musulmano sono le norme da tenere nei confronti delle altre persone e delle cose: Uomini e donne hanno pari dignità davanti a Dio, che proviene da un versetto del Corano, poi seguono norme impongono al buon Fedele di essere giusto nei tuoi affari, di astenersi nel dire le bugie, di promuovere sempre cose giuste e rifiutare quelle sbagliate . Per il musulmano è fatto obbligo di non mangiare la carne di suino, regola scritta nel Corano. Secondo un precetto dettato direttamente da Maometto è vietato consumare sostanze “intossicanti” (alcool). Fra le principali scuole, quelle sunnite, rientrano le punizioni per i reati come i rapporti sessuali fuori dal matrimonio, l’adulterio ho certi tipi di rapina. Un verso dal Corano recita chiaramente che chi ha rapporti sessuali prima del matrimonio, per punizione 100 frustate. Tali regole per tutto il mondo musulmano dipende scuole. In posti come l’Arabia Saudita, o nelle zone controllate dal gruppo terroristico di Boko Haram in Nigeria, o nella regione di Ace dell’Indonesia, si contano molte lapidazione e di donne frustate. Alcuni principi della Sharia, riguardante la famiglia, sono stati inseriti nella Costituzione dell’India e dei paesi del nord Africa, che spesso non vengono attuate perché i diritti civili e penali, dei paesi citati, stati redatti su base della giurisdizione dei paesi occidentali. Nel caso dei talebani l’applicazione della Sharia và mischiarsi con altre cose, che stanno influenzando notevolmente l’andamento politico-economico e il rispetto dei diritti civili dell’uomo, ed in particolare della donna e dei minori. Il gruppo dei talebani, che da tanto tentano di prendere il potere in Afghanistan, è per la maggior di etnia Pashtun. Essi hanno un confine molto labile tra l’applicazione delle leggi e la Sharia. Il 15 luglio 2021, come tutti sappiamo le forze armate USA, seguite dalle forze NATO, hanno deciso di abbandonare al proprio destino l’Afghanistan. Dopo poche ore il governo afghano è caduto. Esattamente solo dopo due giorni che sono entrati nel Palazzo di Governo, i talebani si sono affrettati a dichiarare in una conferenza stampa che le donne, nel nuovo governo, sarebbero state rispettate, sempre nei limiti del rispetto della Sharia,  secondo loro il burqa non sarà imposto, che alle donne non sarà fatto divieto di lavorare e studiare. Ma tutto quello che viene detto talebani va in netta contrapposizione da quello che citato dalla Sharia, ossia che le donne non possono camminare da sole, devono indossare obbligatoriamente il burqa, è fatto assoluto divieto di per le donne di lavorare. In queste ultime ora la faccia buona degli integralisti islamici già è stata cancellata. E’ stata redatta una lista delle donne da arrestare, delle bambine da far sposare. Diciamolo chiaramente, gli americani hanno perso. Guerra iniziata nel 2001 e conclusasi in modo inglorioso solo ora dopo 20 anni. Purtroppo quello che è successo con i talebani 20 anni fa,  e qualche anno fa con il gruppo terroristico dell’Isis, sta accadendo nuovamente. Credo che torneremo a vedere teste umane che rotolano sui campi di calcio, bambine vendute, donne frustate, mutilate, stuprate, vendute, lapidate. Ritorneremo a vedere bambini sfruttati, picchiati, stuprati e costretti a ballare tante piccole scimmiette, Bacha-bazi “bambino giocattolo”, per i ricchi mercanti di morte. Nessun paese occidentale ha mosso un dito per quello che sta accadendo in questi ultimi mesi Afghanistan. Tutto l’occidente ha preferito lasciare il paese abbandonandolo al suo destino. Questo abbandono frettoloso è uno schiaffo morale a tutto l’occidente. La democrazia non si esporta con le armi. “Addio libertà“.

“Una volta in questo splendido paese i bambini giocavano con gli aquiloni, ora non sarà più possibile;

Una volta si poteva ballare e cantare, ora non è più possibile.

Ora gli adulti, con altre divise, hanno ripreso a farsi la guerra per  spartirsi la torta dell’Afghanistan.”

https://www.facebook.com/annamaria.niccoli.7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...